Componenti fibra ottica: the Namiki way all’insegna di qualità e customizzazione

Tecnologie avanzate, qualità senza compromessi e capacità di customizzazione sono i capisaldi su cui Adamant Namiki ha costruito, negli anni, la propria leadership a livello globale nella produzione di componenti in fibra ottica.

Alla base dell’eccellenza nello sviluppo di componenti passivi in fibra ottica risiedono le capacità di ingegnerizzazione e produzione delle ferule in zirconia (ossido di zirconio) e dei manicotti realizzati applicando le tecniche di taglio, macinatura e lucidatura derivate dalla competenza nella produzione di gioielli, che è stato il punto di partenza, nel lontano 1939, dell’attività di Namiki e che, tuttora, occupa una parte significativa del suo fatturato di oltre 350 milioni di dollari.

Tecnologie avanzate per i componenti fibra ottica

Namiki vanta un’esperienza trentennale nella preparazione di polveri di zirconia, esercitando un controllo accurato sulle materie prime con cui sono realizzati i componenti in fibra ottica.

Tra questi, le ferule in ceramica per connettori ottici rappresentano componenti fondamentali per garantire serraggi saldi e un allineamento preciso tra fibre ottiche: requisiti essenziali per assicurare la continuità del segnale e ridurre le perdite.

Per la realizzazione di ferule e di manicotti Namiki adotta molteplici tecniche (ceramic powder, mixing materials, injection molding, dewaxing, sintering, polishing) in modo da combinare in modo ottimale esigenze di processo, requisiti prestazionali e costo di produzione.

Per esempio, la tecnica di iniezione che prevede l’inserimento del materiale ceramico in uno stampo preformato, migliora significativamente la qualità costruttiva e la resa, rispetto a quella di stampaggio a estrusione in cui i componenti vengono realizzati a partire dal pieno attraverso processi di lavorazione meccanica.

Per sistemi speciali, che richiedono particolare precisione, Namiki ha messo a punto un sistema combinato di stampaggio a compressione seguito da un processo CIP (Cold Isostatic Pressing), che elimina ogni possibile deformazione di concavità oltre a ridurre drasticamente i tempi di pretrattamento.

Per misurare e controllare ferule e manicotti Namiki ha sviluppato specifici calibri di estrema precisione capaci di misurare distanze di 0,1 micron.

Un partner per creare soluzioni customizzate

Le ferule sono un tassello importante per& la realizzazione dei connettori ottici, i componenti di base essenziali per la comunicazione ottica utilizzati per collegare cavi, moduli e dispositivi, che rappresentano uno dei punti di forza di Namiki.

Namiki realizza connettori in ogni tipo di configurazione (FC, SC, MU, LC) e la sua capacità di realizzare connettori miniaturizzati permette di riunire in spazi limitati centinaia di cavi in fibra ottica, per realizzare configurazioni ad alta densità di segnale già adottate con successo nei backbone di alcune delle aziende più importanti del mondo.

La capacità di recepire richieste specifiche del cliente e creare soluzioni customizzate è un altro elemento distintivo dell’approccio al mercato di Namiki.

Namiki, infatti, è in grado di svolgere attività di ricerca e sviluppo sui componenti in fibra ottica realizzando soluzioni personalizzate che rispondano a specifiche richieste in termini di precisione, scalabilità, riproducibilità, resilienza e controllo di qualità.

Ma il suo contributo non si ferma qui: Namiki dispone anche della capacità industriale per realizzare in grandi volumi (milioni di pezzi) queste soluzioni innovative andando oltre la fase di prototipazione dove le altre aziende si fermano.

New call-to-action